VITALTHERM

Isolamento termico "a cappotto"

IN EVIDENZA

prodotti in evidenza
acrylux

MAZZETTA COLORI

mazzetta colori vitalvernici
1

REALIZZAZIONI

realizzazioni Vitalvernici Bari
realizzazioni

ghost-grey

Sistema di isolamento termico a cappotto certificato ETA 09/300
SPATOLATO V1
LEGANCEM V1
 


VITALTHERM


SISTEMA DI RIVESTIMENTO TERMICO A CAPPOTTO (CERTIFIC. ITC-CNR ETA 09/0300)





Il sistema di isolamento termico "a cappotto" VITALTHERM®, più precisamente denominato "isolamento termico dall'esterno, per pareti verticali , con intonaco sottile su isolante", è il sistema oggi e da oltre 30 anni più utilizzato in Europa per la coibentazione degli edifici civili, industriali, di servizio,nuovi o preesistenti prodotto è formulato con speciali resine acriliche elastomeriche in emulsione acquosa che gli conferiscono un'elasticità permanente; pigmenti ad alta stabilità, additivi specifici e antifermentativi. Detti componenti conferiscono al prodotto elevata stabilità nel tempo agli agenti atmosferici, favorendo la protezione di manufatti in cemento.

Il sistema "a cappotto" è un insieme costituito da diversi elementi tra loro complementari:

  • lastre isolanti in polistirene sinterizzato (noto anche come EPS o polistirolo), a ritardata propagazione alla fiamma, di dimensioni 1000x500 mm, con spessori tra 30 e 120 mm, squadrate a spigolo vivo con massa volumica di classe 100 o 120, di qualità e stagionatura controllata, prodotte con materie prime vergini esenti da rigenerato, e certificata dall' Istituto Italiano dei Plastici "IIP"; il marchio "IIP" garantisce per conto UNI le conformità qualitative.
  • collante - rasante, LEGANCEM V1, per l'incollaggio delle lastre isolanti al supporto e per formazione del primo strato di intonaco sottile (armato) sopra le lastre.
  • rete di armatura, tessuta in fibra di vetro con appretto alcalino, per il rinforzo del primo strato di intonaco
  • eventuale primer, quale prima protezione dell'intonaco rinforzato
  • finitura con rivestimento plastico continuo sottile, SPATOLATO V1, di protezione dell'intero sistema dagli agenti atmosferici
  • sagome in lega leggera per i profili verticali ed orizzontali
  • tasselli di fissaggio profondo delle lastre isolanti

 

L'INSTALLAZIONE DEL SISTEMA E' SEMPLICE; RICHIEDE PERO' IL RISPETTO RIGOROSO DELLA SEQUENZA DI MONTAGGIO DA PARTE DI SQUADRE SPECIALIZZATE. LE ATTREZZATURE NECESSARIE SONO QUELLE USUALMENTE RICHIESTE PER L'APPLICAZIONE DEGLI INTONACI TRADIZIONALI.

VOCI DI CAPITOLATO

Isolamento termico dall'esterno a intonaco sottile con polistirene espanso sinterizzato (PSE/S) Posa di elemento prefabbricato profilato(1), con funzione di allineamento e contenimento del sistema isolante,
perimetrale al P.T dell'edificio, alle pareti e/o sfondati di balconi e logge, fissato a filo pavimentazione, per mezzo di tasselli ad espansione. Fornitura e messa in opera di profilato pressopiegato, dalle stesse caratteristiche del precedente, sviluppo variabile a seconda della destinazione, fissato in corrispondenza di davanzali e contorni finestre, sottogronda, marcapiani, ecc. a protezione del sistema di isolamento. L'isolamento termico verrà realizzato mediante impiego di pannelli in PSE/S (polistirene espanso sinterizzato) dotati di marchio IIP-UNI della dimensione di cm. 100 x 50 x uno spessore variabile da 3 a 8 cm., aventi le seguenti caratteristiche:


densità: classe 100 o 120 (conforme alle norme UNI 13163)
conducibilità termica 0,036 - 0,035 [W/mK]
reazione al fuoco classe E (conforme alle norme UNI 13501-1)
resistenza alla compressione 100 KPa (conforme alle norme EN 826)
resistenza alla trazione min 150 KPa (conforme alle norme EN 1607)

 

 


L'ancoraggio dei pannelli alle superfici, posati sfalsati, verrà realizzato mediante stesura di malta adesiva LEGANCEM V1 additivata con cemento, per cordoli lungo il perimetro della lastra e per punti sulla superficie della lastra, ed inserimento di appositi tasselli ad espansione (2) su fondi critici. I pannelli isolanti saranno rivestiti in opera con uno strato sottile di intonaco armato costituito da malta adesiva LEGANCEM V1 additivata con cemento, spessore circa 1-2 mm, in cui verrà immersa una rete in fibra di vetro, trattata con appretto antialcalino. Caratteristiche sistema ed armatura:


Assorbimento d'acqua (test capillarità) (in accordo metodo di prova ETAG 004, par.5.1.3.1) < 0,5 Kg/mq dopo 24h
Resistenza dell'adesione (supporto calcestruzzo, in cond.asciutta e dopo 2gg di immersione) ≥0,25 MPa
Resistenza dell'adesione (supporto isolante EPS, in cond.asciutta e dopo 2gg di immersione) ≥0,08 MPa
Resistenza dell'adesione dopo invecchiamento (metodo di prova ETAG 004, par 5.1.7.1.1) ≥0,08 MPa
   
ARMATURA:  
mezzo giro inglese  
peso rete apprettata: + 160 g / mq
carico di rottura longitudinale (valore medio) 2000 N / 5 cm
carico di rottura trasversale (valore medio) 2300 N / 5 cm
resistenza residua dopo invecchiamento (metodi Annex C – ETAG 004) > 20 N / mm

 



La posa della rete dovrà essere effettuata curando la sovrapposizione per almeno 10 cm, e di 15 cm in prossimità degli spigoli, i quali saranno stati precedentemente protetti con paraspigoli in lega di alluminio. Successivamente dovrà essere effettuata una rasatura a completo essiccamento del primo strato di malta, con uno spessore sufficiente a coprire la rete stessa. Lo strato di finitura sarà costituito da uno strato continuo di rivestimento murale a base di rivestimento plastico continuo del tipo SPATOLATO V1, spessore finito c.a. 2 mm, applicato a spatola sulla malta asciugata(3), previa eventuale stesura di una mano di fissativo ITALPRIMER. Giunti di dilatazione e raccordi verranno protetti mediante utilizzo di sigillante ad elasticità permanente(4). Le applicazioni saranno eseguite su superfici perfettamente asciutte, con temperatura ambiente uguale a quella delle superfici, compresa tra +5 e +30° C e quando lo strato igrometrico non supererà l'80% di U.R.

 

(1) Lamiera zincata: lega di alluminio 10/10, naturale, anodizzato, preverniciato al poliestere, acciaio inox AISI 304/316. Tali profili saranno utilizzati solo ove necessari. (2) Tasselli ad espansione o chiodi in nylon, in ragione di n° 4 -8 mq, in funzione della tipologia del supporto murario. La profondità di ancoraggio dovrà essere almeno di 3 cm nella parte sana del supporto murario portante, tale da garantire una buona adesione del pannello. (3) Minimo 2 giorni; è consigliata comunque la misurazione dei grado di umidità mediante apparecchio igrometrico. (4) Poliuretanici, acrilici o siliconici.

logo-footer

VITALVERNICI s.r.l.
Viale De Blasio, 11-13 Zona Ind.le
70123 BARI (BA)
Tel. +39 080 5313373 PBX - Fax +39 080 5313376

P.IVA 03624820720

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CERTIFICAZIONI

certificazioni selferg

AREA PREVENTIVI

preventivi

SEGUICI SU

facebook