VITALTHERM

Isolamento termico "a cappotto"

IN EVIDENZA

prodotti in evidenza
acrylux

MAZZETTA COLORI

mazzetta colori vitalvernici
1

REALIZZAZIONI

realizzazioni Vitalvernici Bari
realizzazioni

ghost-grey

SISTEMA TINTOMETRICO

L'azienda dispone di un sistema tintometrico con formulazione colori aventi marchio Vitalvernici, progettato per offrire al mercato una vasta gamma di colori da realizzare in tutti i prodotti vernicianti . il sistema integrato per la formulazione e la preparazione di vernici pigmentate si realizza aggiungendo e miscelando le paste coloranti nel prodotto-base calibrata che si intende pigmentare.
Completa il sistema uno spettrofotometro portatile ad alta precisione di lettura, interfacciato con le macchine tintometriche, per l'immediata formulazione esatta di tinte al campione non presenti nell'archivio personalizzato del software di gestione. per la realizzazione di tinta RAL universale

Per meglio capire il significato di Tintometria è fondamentale conoscere il concetto di "colore"; a tale scopo ne riportiamo i principi fondamentali:

E' luce fu

Tutte le fonti di luce emettono energia che si propaga nello spazio sotto forma di onde elettromagnetiche. Queste possono essere di varia natura, e quindi cambiano a secondo della loro lunghezza d'onda; tali radiazioni luminose sono energia pura : "LUCE". La luce non ha un colore ma tutti i possibili colori visibili.

Lo spettro….nell'armadio
Col termine "spettro" in tal caso si definiscono i sette colori che in successione comprendono l'arcobaleno: rosso, arancione, giallo, verde, blu, magenta e violetto. Questi sette colori non sono nettamente divisi, ma tra l'uno e l'altro vi sono infinite gradazioni intermedie.

Perché vediamo un colore?

Per vedere un colore sono necessari 3 elementi: una fonte di energia, un supporto e un occhio, in mancanza di uno di questi elementi non c'è colore. Se un oggetto ci appare di colore giallo, vuol dire che tutte le lunghezza d'onda dello spettro vengono assorbite, eccetto quella corrispondente al giallo, che viene riflessa sul nostro occhio.

Ne ho viste di tutti i colori...
Mescolando a coppie due differenti colori se ne otterrà un terzo, diverso dai due di partenza.
Vi sono tre colori che non si possono mai ottenere mescolandone altri: il blu, il giallo e il rosso, chiamati, per questo, colori fondamentali o primari. Mescolando a coppie i colori fondamentali si ottengono i colori secondari, quali il verde, l'arancio e il viola. Mescolando un colore fondamentale con un colore secondario, si ottiene un colore ternario. Usando solo coppie di colori primari e frapponendo un secondario alla coppia dei due primari che lo compongono, si osserva che: il viola è in opposizione al giallo; il verde è in opposizione al rosso; l'arancio è in opposizione al blu.

Dal punto di vista spettrofotometrico, il nero e il bianco sono acromatici perché rappresentano la riflessione e l'assorbimento di tutte le radiazioni della luce.

Dal punto di vista di un prodotto verniciante, sono colori detti neutri e sono complementari tra di loro, mescolati assieme producono il grigio. Il bianco e il nero si usano per rendere più chiaro o più scuro un colore primario o secondario.

 

logo-footer

VITALVERNICI s.r.l.
Viale De Blasio, 11-13 Zona Ind.le
70123 BARI (BA)
Tel. +39 080 5313373 PBX - Fax +39 080 5313376

P.IVA 03624820720

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CERTIFICAZIONI

certificazioni selferg

AREA PREVENTIVI

preventivi

SEGUICI SU

facebook